18 Aprile 2024

Perché scegliere di fare il trasferimento in fai da te? Perché costa di meno per la manodopera e per controllare i costi. Siamo consapevoli che il trasloco è costoso, specialmente se poi ci si affida totalmente ad una ditta.

In realtà, seguendo dei passaggi, si potrà richiedere solo il trasporto, che è molto economico, per avere un veicolo che sia adatto a trasportare le merci domestiche su strada, avendo poi la bolla di trasporto.

Seguite i nostri step per fare da soli i traslochi

I passaggi per fare un trasloco da soli sono semplici, ma da rispettare meticolosamente per non avere poi una casa sottosopra, non ritrovare nulla e poi stancarsi in modo eccessivo.

La prima cosa da fare per Il trasloco fai da te è recuperare degli scatoloni, sono fondamentali. Si inizia sempre a svuotare una camera alla volta. Occupatevi prima delle camere da letto perché, in questi ambienti, non ci sono tanti ninnoli oppure complementi di arredo e soprattutto non ci sono elettrodomestici. Solo che essi hanno i mobili più grandi, dunque svuotarli è stancante. Proprio perché nel corso dei giorni, precedenti al trasloco ovviamente, si inizia ad accumulare molta stanchezza fisica e mentale, dovete liberarvi delle camere che sono ingombranti.

Svuotate gli armadi, comò e comodini. Selezionate quello che deve essere riposto all’interno degli scatoloni, come abiti, biancheria intima e lenzuoli. Tenete fuori le coperte e gli asciugamani che vi serviranno in seguito come imbottitura per l’oggettistica.

Le coperte, alcuni piumoni potranno essere usati per “imballare” i materassi, in modo che non si sporchino durante il trasloco. Essi possono venire poi fermati con delle corde. In caso si sporcano di polveri, le coperte si possono sempre lavare. Inoltre esse si possono usare per avvolgere, in modo da imballare, i divani, poltrone e poltroncine, ma anche sedie e ricoprire poi i tavoli da pranzo e i top, cioè le superfici dei mobili smontati che non si devono graffiare.

In secondo luogo vi dovete occupare degli oggetti e ceramiche o complementi di arredo che sono molto fragili, come la ceramica e il vetro. Negli scatoloni riponete gli oggetti, ma imbottite con gli asciugamani in modo da avere un’imbottitura che consenta di attutire eventuali colpi. Questo riduce i danni.

Facendo questo lavoro, avrete già eliminato il 50% dei problemi di un trasloco.

L’errore certo che si fa nel trasloco in fai da te

L’errore principale che si commette all’interno dei traslochi in fai da te riguardano lo smontaggio dei mobili. Una volta che avete inscatolato tutto il superfluo, ci si occupa dello smontaggio dei mobili perché non li potete assolutamente trasportare montati.

Pensateci, cosa fareste ora? Sicuramente, ed è qui l’errore principale, andreste a smontare gli arredi più grandi. Si tratta quasi di una reazione istintiva, che è sbagliata. Si devono smontare o spostare gli arredi piccoli, che sono composti da più componenti di piccole grandezze, come le pareti attrezzate, il comò oppure i mobili della cucina, pensili e quelli a terra. Perché? In questo modo recupererete spazio e sarò più facile smontare poi l’armadio o gli arredi di grandi dimensioni.

Se invece vuoi affidarti ad una ditta seria per il tuo trasloco a Roma ad esempio visita il sito Mister Traslochi.