16 Luglio 2024
arredare-un-monolocale

Arredare un monolocale significa armarsi di pazienza e cercare una soluzione per lo spazio piccolo. È una stanza unica che dovrà essere pensata nei minimi particolari, cercando colori che diano profondità e arredi che non creino caos.

Ma come è possibile? Scopriamolo insieme.

Come arredare un monolocale? I consigli degli esperti

Arredare un monolocale non è mai facile, soprattutto se si desidera avere una piena funzionalità in uno spazio ridotto. In più, si desidera anche mantenere un aspetto estetico gradevole, osservando linee di stile personalizzate.

Le regole base per un arredamento corretto del monolocale sono:

  • Predisporre un divisorio in vetro

Chi ha detto che il monolocale non possa essere diviso in due parti? Ove possibile pensare ad un divisorio con pannelli in vetro o porte scorrevoli. Questo consentirà di poter avere due spazi un’unica stanza favorendo il passaggio della luce (che arriva dalla finestra/balconcino) e ottenere una maggiore privacy.

Una parete in vetro, inoltre, regala un effetto ottico affascinante facendo sembrare lo spazio ancora più grande e profondo.

  • Giocare con un divano letto

Quando un monolocale è piccolo, si devono per forza di cose trovare delle soluzioni ad hoc. Eliminare il letto e pensare ad un divano letto potrebbe essere la vera rivoluzione degli spazi.

Si ha così la possibilità di avere il divano per tutto il giorno, da trasformare in letto solo durante la notte.

  • Creare spazio con i contenitori chiusi

Arredare un monolocale significa cercare lo spazio dove non esiste. Per questo motivo i classici contenitori chiusi basici e di design sono la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Basterà posizionarli sotto il divano, dentro gli armadi o in un angolo nascosto.

Leggi anche: Organizzare un trasloco senza stress, soluzioni e consigli

I contenitori minimizzano il disordine e rendono lo spazio agevole, progettando bene gli angoli per garantire il passaggio. Si ricorda che un monolocale necessità delle stesse soluzioni di un bilocale, ma con dimensioni e predisposizioni differenti.

  • Colori delle pareti

Il consiglio dei professionisti indica di pensare a colori chiari per le pareti, dando una profondità e luminosità alla stanza. Non è tutto, l’introduzione di un grigio o azzurro è una idea perfetta per regalare carattere e rendere il monolocale unico nel suo genere.

E il legno? Gli elementi di questo materiale naturale potrebbero essere presi in considerazione, ma solo di nuance chiara.

  • Non creare caos con i complementi d’arredo

Poco spazio e tanti mobili? Impossibile, perché è necessario un progetto che valuti ogni singolo centimetro a disposizione. La soluzione è cercare di avere un arredo su misura, che si sposi perfettamente con la propria abitazione.

Se i soffitti sono alti, si potrebbe pensare anche ad un soppalco dove ricavare la zona notte o una cabina armadio.

Non solo, ci sono anche arredi che possono svolgere più funzioni in una e sono indicati per questo genere di spazi. Un tavolo allungabile può essere usato per mangiare, lavorare e invitare gli amici.

Un divano letto, come anticipato, si trasforma solo di notte e al momento in cui è necessario. Da non sottovalutare la forza degli specchi, che rendono gli spazi luminosi e profondi (alcuni contengono anche un piccolo armadio da sfruttare).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *