17 Luglio 2024
glamping

Sempre alla ricerca di nuovi modi di viaggiare e rilassarsi? Per gli amanti del lusso e per chi non vuole rinunciare alla bellezza dei campeggi a contatto con la natura, nasce il glamping. Scopriamo insieme di cosa si tratta e le tipologie più famose?

Che cos’è il glamping?

La parola glamping nasce mettendo insieme due concetti principali: il camping e il glamour. La nuova frontiera del viaggio e del turismo apre le porte ad un concetto green, innovativo ma senza mai rinunciare alle comodità e servizi.

È importante dimenticare la visione della classica tenda e il bagno in comune, perché in un glamping si sta a contatto con la natura mentre si fa un idromassaggio – si dorme in un king size o si fa colazione nel terrazzino privato.

Leggi anche: Capodanno al lago, tutte le destinazioni per festeggiare

Il nuovo concetto del pernottamento è tutto questo, mettendo d’accordo tutte le persone che non vogliono abbandonare la natura e i servizi per un soggiorno da 5 stelle. Non mancherà la biancheria pulita, il materasso, mobili di design, bagno privato con doccia o vasca sino ad una colazione servita “in camera”, con soli prodotti locali. Un modo diverso e unico per immergersi tra paesaggi incontaminati che offrono un panorama perfetto.

Il glamping può essere considerato come un campeggio a 5 stelle, rappresentando il lifestyle definito e il glamour in grande stile. La parola qui in Italia potrebbe suonare come nuova, ma in altri Paesi è già entrato nel linguaggio turistico dal 2005. La Scozia e la Francia sono stati i primi Paesi a voler mettere l’accento su questo nuovo concetto, con un modo di vivere la natura ma senza mai rinunciare ai propri desideri ed esigenze.

In pochi lo sanno, ma gli Ottomani avevano già ideato una sistemazione similare al Glamping con tende di lusso utilizzate durante le loro missioni militari.

I primi si sono diffusi maggiormente in Australia e Africa, per poi prendere piede anche in Europa con servizi differenti a seconda del clima. Ottima sistemazione anche in montagna, dove le temperature scendono sotto lo zero: queste strutture offrono il calore di una stanza di hotel, senza dover rinunciare al contatto con la natura e una vista privilegiata sulla montagna o valle.

Tra i tanti vantaggi, l’essere perfetta con ogni condizione climatica e far parte del turismo sostenibile. I materiali utilizzati per la costruzione sono tutti biodegradabili e riciclabili, cercando di rispettare la natura e le sue bellezze senza eccedere con la mano dell’uomo.

E i prezzi? Dipende dalla struttura, dai servizi e anche dalla posizione. In ogni caso ci si deve orientare ai costi di un Hotel 4/5 stelle.

Tipologie di Glamping

Le strutture turistiche glamping sono differenti, ubicate in montagna – mare – giungle – foreste e parchi nazionali. Tra i più famosi troviamo:

  • La casa sull’albero in legno, con vista personalizzata e tanto di scaletta per accedervi. È il sogno di ogni bambino che diventa realtà!
  • Eco Lodge, in legno ed essenziale in pieno equilibrio con l’ambiente. La sua ubicazione è spesso in Giappone;
  • Yurta è una struttura in legno, ricoperta da tessuto molto resistente (cotone e feltro nella maggior parte dei casi).