16 Luglio 2024

Come lavoratore freelance, trascorri molto tempo seduto davanti al computer, concentrato sul tuo lavoro.

Questo stile di vita sedentario può avere un impatto negativo sulla tua postura e sulla tua salute in generale perché una postura scorretta può causare problemi muscoloscheletrici, dolori alla schiena e al collo, affaticamento e diminuzione della produttività.

Tuttavia, ci sono diverse misure che puoi adottare per migliorare la tua postura e prevenire questi disturbi.

Piccolo disclaimer: ovviamente nei casi più gravi, consigliamo sempre di rivolgersi ad un osteopata, un fisioterapista o un personal trainer, che possano assicurarsi che non ci siano problemi seri.

In questo articolo, ti forniremo alcuni consigli pratici su come migliorare la tua postura se sei un lavoratore freelance.

Importanza di una buona postura

Una postura corretta ti consente di distribuire in modo uniforme il peso del tuo corpo, riducendo lo stress sulle articolazioni e i muscoli.

Allo stesso modo, questa favorisce la respirazione profonda, migliora la circolazione sanguigna e aiuta a mantenere l’allineamento corretto della colonna vertebrale.

Insomma, mantenere una postura corretta mentre lavori ti aiuterà a evitare dolori muscolari e articolari, a prevenire lesioni e a mantenere un’energia elevata durante il lavoro.

1. Ergonomia dell’ambiente di lavoro

Un ambiente di lavoro ergonomico è fondamentale per mantenere una buona postura. Assicurati di avere una sedia confortevole e regolabile che supporti la tua schiena.

Ma non solo: la sedia dovrebbe avere un supporto lombare regolabile e un’ampia base per i glutei.

Posiziona lo schermo del computer all’altezza degli occhi in modo da evitare sforzi al collo, utilizza una tastiera e un mouse ergonomici per ridurre lo stress sulle mani e le braccia ed organizza il tuo spazio di lavoro in modo da avere tutto ciò di cui hai bisogno a portata di mano, evitando movimenti eccessivi.

2. Posizione corretta davanti al computer

Mantenere una posizione corretta davanti al computer è essenziale per migliorare la postura.

Assicurati che il tuo schermo sia allineato con gli occhi in modo da non dover inclinare la testa in avanti o all’indietro.

Altri accorgimenti?

  • Mantieni le spalle rilassate e abbassate, evitando di avvicinarle alle orecchie
  • Assicurati che i gomiti siano piegati a un angolo di 90 gradi e che gli avambracci siano paralleli al pavimento
  • Mantieni i polsi diritti e allineati con le mani mentre usi la tastiera e il mouse
  • Evita di incrociare le gambe e posiziona i piedi appoggiati sul pavimento o su un poggiapiedi

3. Prenditi pause regolari

Prendere pause regolari durante il lavoro è importante per rilassare i muscoli e prevenire la tensione.

Ogni 30-60 minuti, alzati e muoviti.

Fai qualche semplice esercizio di stretching per allungare i muscoli del collo, delle spalle e della schiena oppure fai una breve passeggiata o qualche esercizio leggero per stimolare la circolazione sanguigna.

Le pause regolari ti aiuteranno a rompere la monotonia del lavoro sedentario e a mantenere una postura migliore nel corso della giornata.

4. Esercizi di rinforzo muscolare

Rinforzare i muscoli che ti sostengono è essenziale per migliorare la tua postura nel lungo termine.

Dedica del tempo ogni giorno per fare esercizi specifici per la schiena, le spalle e il core.

Ad esempio, puoi fare il plank, gli esercizi di sollevamento delle spalle e i raddrizzamenti della colonna vertebrale.

Consulta un fisioterapista o un personal trainer per ottenere un programma di esercizi personalizzato in base alle tue esigenze e capacità.

5. Consapevolezza del corpo

Sviluppare la consapevolezza del tuo corpo è fondamentale per migliorare la tua postura.

Fai attenzione alle sensazioni del tuo corpo mentre lavori.

Questo vuol dire che dovrai notare se stai affondando le spalle, se pieghi la schiena o se inclini la testa in avanti.

Quando noti una postura scorretta, correggila immediatamente.

Per ricordarti, puoi fare uso di promemoria visivi, come un post-it sullo schermo del computer o un allarme sul telefono, per ricordarti di controllare la tua postura regolarmente.

6. Attività fisica regolare

Mantenere una buona postura non riguarda solo la tua postura durante il lavoro, ma anche la tua condizione fisica generale.

Mantieni uno stile di vita attivo e fai attività fisica regolarmente. L’esercizio regolare aiuta a rafforzare i muscoli che supportano la postura, migliora la flessibilità e aumenta la resistenza.

Puoi scegliere l’attività che preferisci, come il nuoto, lo yoga, la camminata o il pilates.

Come lavoratore freelance, migliorare la tua postura è fondamentale per la tua salute e il tuo benessere generale.

Ricorda che la consapevolezza del tuo corpo e l’impegno nel mantenere una buona postura sono la chiave per migliorare la tua salute e il tuo benessere mentre lavori come freelance.

Oltre alla salute fisica, però, esiste anche quella mentale, spesso minata da preoccupazioni di vario tipo, specie per i freelance.

Ad esempio, un problema ricorrente è legato alla gestione fiscale, quindi alla Partita IVA.

Ma perché crearsi problemi quando possiamo affidare la gestione delle nostre finanze a degli esperti? Ad esempio, con Fiscozen puoi ricevere una consulenza gratuita e senza impegno con un esperto fiscale che ti dirà come potrà occuparsi per te della tua Partita IVA.