19 Maggio 2024
pesce-blob-caratteristiche

Il pesce blob è una creatura marina abissale caratteristica, ricca di curiosità e anche molto antica. Un pesce che sembra quasi stato disegnato per le favole moderne, ma che in realtà desidera solo vivere in pace nei suoi abissi.

Scopriamo insieme le sue caratteristiche, dove vive e come si riproduce il pesce blob?

Quali sono le caratteristiche del pesce blob?

Il pesce blob – Psychrolutes marcidus – è conosciuto per la sua bizzarra conformazione molle. È un pesce che vive negli abissi e appartiene alla famiglia dei Psychrolutidae.

Lo si riconosce per essere lungo solo 30 cm, con una corporatura compressa lungo i fianchi e una testa grossa (così come i suoi occhi). Le sue pinne sono arrotondate e ampie per permettergli di nuotare indisturbato negli abissi.

Tra le caratteristiche che lo contraddistinguono la livrea di un colore grigio rosa con chiazze brune. La bocca è bianca con sfumature del rosa chiaro che si intravedono mentre nuota.

Vive alla massima profondità, dove la pressione percepita è sino a 120 volte maggiore di quella delle superficie, per questo la sua carne è costituita da un aspetto gelatinoso con un peso inferiore a quello dell’acqua. La struttura del pesce blob è intelligente, perché gli permette di galleggiare sul fondale degli Oceani ma senza mai sprecare le sue energie.

È un pesce privo di muscolatura, ma questo non è uno svantaggio perché ingoia materiale galleggiante che lo aiuta durante la sua vita. Spesso evidenziato come essere deforme, in realtà questa specie ha una struttura molto particolare e adatta alla vita che deve condurre.

Purtroppo detiene il primato come animale più brutto del mondo, eletto come mascotte da parte della Ugly Animal Preservation Society. In realtà è simile a tutti i pesci ossei più conosciuti, ma se viene pescato subisce dei traumi da compressione importanti (che gli regalano un aspetto non gradevole).

Leggi anche: Animali più lenti del mondo, quali sono e caratteristiche

Pesce blob, habitat e quanto costa

Come accennato, questa è una specie che vive negli abissi dell’Oceano Pacifico sudoccidentale ad una profondità media tra i 600 e i 1200 metri.

Questo è un animale a rischio estinzione a causa della pesca massiva a strascico sui fondali, nonostante il suo habitat sia inagibile per l’uomo. Studiato dagli esperti è stato fotografato raramente, e non si hanno notizie in merito al prezzo che potrebbe avere.

Cosa mangiano i pesci blob? Curiosità sulla riproduzione

I pesci blob, chiamati così per la loro carne gelatinosa, è una creatura marina solitaria che vive negli abissi al largo della costa dell’Australia continentale, Tasmania e Nuova Zelanda.

Un pesce particolare che raggiunge le aree sottomarine più impervie, dove la pressione arriva a 120 volte maggiore del livello del mare, sino a 1.200 metri di profondità.

Questi animali non possiedono uno scheletro completo e sono privi di muscolatura, con lo stomaco che è posizionato all’interno del corpo. Come accennato, la struttura del corpo permette loro di galleggiare sui fondali senza alcuna fatica o bruciando risorse necessarie alla sopravvivenza.

A differenza dei suoi colleghi pesci, il blobfish non ha squame e un sistema circolatorio chiuso. La riproduzione è lenta, così come la crescita – lo sviluppo e l’invecchiamento. Si è stimato che possano arrivare a 130 anni!

Le uova vengono deposte dalla femmina (sino a 100.000) all’interno di un nido all’interno delle zone rocciose, dove le acque sono calde e i piccoli sono protetti. La femmina del pesce blob accudisce le uova sino alla schiusa. Cosa mangiano? Crostacei di ogni tipologia, ricci di mare e molluschi.

Quando è ora di cibarsi, questo pesce si siede sul fondo dell’Oceano e aspetta che la preda gli entri direttamente in bocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *