19 Maggio 2024
quali-sono-benefici-mela

Una mela al giorno toglie il medico di torno, non è solamente una credenza popolare bensì la verità. I benefici della mela sono tantissimi, dopo aver attraversato i secoli con il suo gusto versatile e i suoi mille utilizzi.

Scopriamo insieme che cos’è la mela, quali sono i suoi benefici e tutte le proprietà.

Che cosa sono le mele

La mela è un pomo prodotto dall’albero da melo, pianta che appartiene alla famiglia delle Rosaceae. In realtà è un falso frutto, essendo la sola parte del ricettacolo fiorale quella commestibile.

Il nome “mela” deriva dal greco e, secondo gli studiosi, proviene da un collegamento alla lingua indoeuropea con significato di dolce e molle.

Valori nutrizionali e proprietà

La mela è ricca di acqua, con un apporto di zuccheri semplici e fibre di alta qualità indispensabili per l’organismo. Inoltre, si possono trovare al suo interno le Vitamine C – B – A – E – K ognuna delle quali in percentuali differenti.

Ma non è tutto, infatti la mela è ricca di sali minerali di cui ferro, calcio, sodio, magnesio, rame, fosforo e zinco. Tra i composti in maggiore quantità si trovano rame e potassio:

  • Il potassio è fondamentale per il controllo della pressione del sangue e per favorire le trasmissioni agli impulsi nervosi;
  • Il rame aiuta ad assimilare il ferro nell’intestino e favorire la conservazione della mielina.

Quali sono i benefici delle mele

La mela è un prodotto di altissimo interesse, consumato da bambini e adulti senza alcuna grave controindicazione. In ogni momento della propria vita, questo falso frutto consente di poter ottenere un grande apporto dei nutrienti essenziali, idratarsi e migliorare il metabolismo.

Come accennato, la mela è ricca di zuccheri semplici che sono solubili in acqua e cristallizzabili. Sono loro a dare al frutto il gusto dolce e permettere di essere immediatamente digeribile. Una caratteristica da non sottovalutare, per uno snack spezzafame ideale ad ogni ora del giorno.

In particolare, questo è un frutto consigliato a chi è diabetico perché non comporta alcun rischio. Moltissimi studi hanno evidenziato che la mela è ricca di fibre solubili, utili per tenere sotto controllo la glicemia.

Tra i tanti benefici, anche la presenza della pectina che forma nell’intestino uno strato che si combina nell’acqua aumentando la massa. È un valore aggiunto che conferisce un senso di sazietà notevole stimolando la produzione dei succhi digestivi.

E il colesterolo? Le mele sono delle alleate formidabili contro il colesterolo cattivo. Le sue caratteristiche la portano a ridurre l’assorbimento dei grassi e migliorare il controllo glicemico.

Mela cotta o mela cruda?

La mela trova impiego sotto il piano culinario in tantissime preparazioni. Il suo gusto dolce ma non invasivo, rende il frutto versatile e adatto ad ogni tipo di piatto dolce o salato.

Si può mangiare da sola, dentro un dolce, come guarnizione delle insalate sino ad arricchire dei piatti più elaborati. Se consumata cruda, la mela attua un processo astringente mentre cotta è un ottimo rimedio contro la stitichezza. Aiuta inoltre ad aumentare la frequenza diuretica, con una azione detox essenziale che elimina tutte le tossine accumulate nell’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *