19 Maggio 2024
watercolor-tattoo

Il watercolor tattoo è una forma d’arte che rappresenta il disegno sul corpo, con un significato popolare o personale. Questa tipologia non viene fatta da tutti i tatuatori essendo molto particolare.

Scopriamo che cos’è un watercolor tattoo, come si fa e qual è la sua durata.

Watercolor tattoo, che cos’è?

Il watercolor tattoo è una tipologia di tatuaggio molto particolare, che non tutti i tatuatori sanno fare. Gli artisti sono inclini ad usare la tecnica new school, senza considerare questa tecnica particolare.

Nel mondo dei tatuaggi non esiste una sola tecnica e una sola scuola, per questo motivo quando si desidera uno tatuaggio del genere è bene informasi prima mostrando il disegno scelto.

Ma perché il tatuaggio watercolor è così particolare? Prima di tutto il soggetto è in versione sketch, stilizzato con schizzi di colore simil acquarello. È uno stile rappresentato da colori e tecniche che ricordano l’impressionismo francese.

I veri protagonisti del tatuaggio sono i colori, ma non netti e pieni bensì sfumati come in un disegno “improvvisato” e altamente artistico. Tra sfumature e giochi di nuance, il disegno prende vita attraverso la pelle e giorno dopo giorno assumono una forma sempre diversa.

Chi sceglie il watercolor tattoo è un’anima frizzante, libera e ama la vita oltre che i colori (ovviamente). Non disdegna avere dei disegni sul corpo che emanano felicità con un significato profondo: sono colori che danzano insieme e rendono omaggio ad uno spirito pieno di vita ed entusiasmo.

Quanto dura un tatuaggio watercolor

Questa tipologia di tatuaggio, essendo altamente colorato e particolare, tende a sbiadire velocemente se non curato nella maniera corretto. Il tatuatore dovrà essere abile a mischiare più tecniche insieme così da marcare il disegno, facendo in modo che possa durare a lungo.

Leggi anche: Nomi dei colori, sai da dove derivano? Ecco la vera storia

In linea generale ha una durata di 10 anni, poi andrebbe ribattuto esattamente come un tatuaggio new school. Le regole di base sono sempre le stesse, evitando di esporre il tatuaggio al sole senza una protezione.

Watercolor tattoo: i soggetti popolari

Come per tutti i tatuaggi, anche il watercolor è un qualcosa di estremamente personale. Tra i soggetti più richiesti ci sono personaggi, cartoon, animali, paesaggi, fiori e disegni in versione comica e stilizzata ricchi di colori.

Quando si ha un soggetto in mente è bene parlarne prima con il tatuatore di fiducia, avendo la sicurezza dello spazio a disposizione. Una tecnica che necessita di un’area di lavoro ampia per dar vita al soggetto e ai colori scelti.

Il tatuatore può dare un consiglio, ma chi lo deve avere sulla propria pelle ha l’ultima parola.

Fa male il tatuaggio watercolor?

Come per tutti i tatutaggi, la soglia del dolore è personale. Ovviamente, più il soggetto è grande e più sono i colori da sfumare maggiore sarà il tempo di realizzazione.

Se è il primo tatuaggio in assoluto, il consiglio è di optare per un soggetto piccolo e verificare il dolore e la resa finale. Per chi è, al contrario, abituato a queste tecniche su pelle allora potrà sperimentare anche il watercolor tattoo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *