18 Aprile 2024
piante-rampicanti-per-muro

Le piante rampicanti rappresentano una vastissima varietà che si può trovare in natura, capaci di dare alla casa quel tocco di glamour e di vintage di alto valore. Si caratterizzano per il loro fusto robusto, i rami flessibili e affusolati spesso arricchiti da ventose che si arrampicano ovunque. Il loro sviluppo tende verso l’alto, ecco perché sono chiamate rampicanti.

Con eleganza si aggrappano ai muri, si attorcigliano alle reti e sbocciano in colori ricchi di nuance diverse. Sono molto apprezzate in giardino come piante da balcone, per coprire delle parti della casa antiestetiche oppure per creare un giardino verticale dove non c’è alcuno spazio per altro.

Non si direbbe, ma il loro fusto è flessibile così tanto che chiede un piccolo sostegno per poter continuare la sua corsa. Inoltre, dettaglio non da poco, sono molto semplici da coltivare via terra o via vaso senza richiedere delle cure particolari da esperti pollici verdi.

È importante selezionare le varietà da mettere a dimora, così come valutare lo spazio che si ha a disposizione. In moltissimi casi, infatti, il portamento diventa invasivo e la potatura potrebbe risultare altamente ingestibile.

Scopriamo insieme le varietà di piante rampicanti da scegliere per la casa.

Piante rampicanti sempreverdi: quali scegliere

Per un ambiente ricco di verde e colore, scegliere la varietà di piante rampicanti è importante. Si scelgono in base alle metrature da coprire, la finalità d’uso e anche lo stile della casa che le sta ospitando. Tra le più amate evidenziamo:

  • Edera

La pianta rampicante sempreverde per eccellenza, perfetta per ogni tipo di abitazione e tipo di coltivazione (anche in vaso). Le varietà si distinguono per le tante colorazioni della foglie, alcuni con tinte uniformi e altre che tendono al bianco intenso sino al giallo. È ideale per la copertura di pergolati, tappeti verdi oppure scalinate per dare un tocco di carattere aggiuntivo.

Leggi anche: Piante grasse con i fiori , quali sono le più belle da scegliere

  • Gelsomino

Elegante e rigoglioso, si caratterizza per le sue foglie lucide con un colore verde intenso. La fioritura è prevista nel mese di aprile sino a fine maggio – con un profumo che inebria tutta la casa. È una tra le pianti rampicanti più apprezzate, in grado di valorizzare giardini – terrazzi – parchi prestandosi bene anche in ambienti che restano semi chiusi.

  • Boungaville

È una semi sempreverde, rampicante che si sposa perfettamente nei posti dove il clima è mite e temperato. Nelle Regioni del centro e del sud spesso la si trova fuori nei cortili di casa o lungo il perimetro del giardino, con una esplosione di colore rosa intenso che dona un colore unico e protagonista a tutti gli spazi. Ha bisogno di poche cure, ma è necessario avere il giusto spazio per il suo sviluppo.

  • Bignonia

È una pianta capace di donare allegria anche quando il tempo è uggioso, con le sue foglie che non perdono mai la brillantezza di quel verde luminoso. I suoi fiori sono a forma di trombetta, coreografici e dal colore rosso aranciato intenso. La specie più conosciuta è quella americana, riconoscibile per i suoi fiori di colore arancione e le radici che si arrampicano su ogni tipo di superficie. Un consiglio? La sua crescita è da seguire, perché rischia di essere invasiva.