16 Aprile 2024
cibi-puzzolenti

I cibi puzzolenti esistono e rappresentano alcune prelibatezze che ci sono in giro per il mondo. Aglio e cipolla, in confronto, sono fiori profumati primaverili e il loro gusto è paragonabile ad una torta di mele.

Scopriamo insieme quali sono i cibi puzzolenti del mondo? Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Quali sono i cibi puzzolenti del mondo?

I cibi puzzolenti sono in ogni parte del mondo e ci sono persone che vogliono assaggiarli. Non solo nell’aspetto, ma anche nel gusto e nell’odore questi cibi si caratterizzano e si differenziano dai soliti gourmet (o della cucina nostrana).

Chou Doufu – Cina

Il cibo cinese che si conosce è totalmente diverso da quello che si può incontrare in alcune circostanze. Il chou doufu non è altro che il classico Tofu ma immerso all’interno della salamoia, realizzata con carne – ortaggi di vario tipo e latte fermentato.

Il suo odore è similare a quello delle fogne, anche se il gusto potrebbe essere piacevole per qualche turista. Un consiglio? Meglio non preparalo in casa.

Durian – Sud Est Asiatico

Nella maggior parte dei casi, quando ci si reca nel Sud Est Asiatico si è presi dalla frenesia di assaggiare frutta e verdura venduta nei mercati locali. A Singapore, per esempio, esiste il Durian che è vietato trasportare all’interno dei mezzi pubblici.

Il suo odore è nauseabondo, caratterizzato da un buccia piena di spine difficili da evitare. Nonostante tutti questi difetti, la sua polpa interna è veramente deliziosa.

Petai Been – Malesia

Il Sambal Petai è un piatto tipico della Malesia che viene preparato con l’ingrediente principale Petai Been. Il suo odore è similare al gas metano, ma questo fagiolo puzzolente rappresenta una delle verdure più amate dalla popolazione.

Gli effetti collaterali di questo fagiolo tipico malesiano non si fermano al suo terribile odore, ma alla capacità del corpo umano di assorbire le sue caratteristiche particolari ed emetterle (in vari modi) per almeno due giorni.

Surströmming – Svezia

Il surströmming è motivo di orgoglio tra gli svedesi, nonostante sia uno dei cibi più puzzolenti del mondo. Ma perché? Il segreto è nella fermentazione delle aringhe del Mar Baltico che vengono fatte fermentare sei mesi prima di essere aggiunte a questo piatto tradizionale svedese.

Century Egg – Cina

In Cina, come accennato, si possono mangiare diverse pietanze particolari. Una tra tutte sono queste uova d’anatra stagionate per tre mesi, sepolte sotto terra all’interno di una crosta di cenere di Pino. Si aggiunge del tè nero, capace di rapprendersi durante i mesi di riposo.

Nonostante sia un piatto prelibato, il suo odore è similare al marcio. Non è da meno il colore assunto dalle uova, similare ad un verde “muffa”.

Leggi anche: Rum Pregiatissimi, quali sono i più ricercati dai collezionisti

Stinking Toe – Giamaica

La forma di questo frutto giamaicano è similare ad un grande dito del piede e ha un odore disgustoso. Peggiore è il suo odore e migliore sarà il suo gusto, secondo la popolazione del luogo.

È un frutto dalle mille proprietà, con azione energizzante e ricco di sali minerali.

Vieux-Boulogne – Francia

I formaggi non hanno mai un buon odore ed è risaputo. Il Veiux Boulogne viene ricavato dal latte bovino, stagionato per nove mesi con lavaggi alla birra e poi “annusato” da un naso artificiale creato appositamente dall’Università inglese di Cranfield. Il risultato finale? Un odore rivoltante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *